RSS

Il giorno in più – Fabio Volo

21 Mag


Ieri sera non ce l’ho fatta. Sono stata sveglia fino all’una e mezza per finirlo. D’altronde non avevo scelta, non riuscivo a staccarmi da quelle pagine. E’ la prima volta che leggo un libro del genere, e credetemi che di libri ne ho letti molti. Non è il primo che mi ha fatto ridere e piangere, non è il primo che mi ha atto venire voglia di viaggiare e non è il primo che mi ha fatto ragionare sull’amore. Ma è il primo che mi ha trasmesso, ma quando dico così significa proprio che mi ha inondato, di tante emozioni. Non nel senso che me le ha fatte provare, ma nel senso che è riuscito a trasmetterle dallo scrittore al lettore, ho capito perfettamente cosa intendeva in tutto il libro, ho riso di alcune cose che ho sempre fatto e pensato, di emozioni che ho sempre provato ma che non ero mai riuscita a descrivere con le parole, ma Volo, in questo libro le ha trovate queste parole, ed è stato bellissimo. Pensavo che Fabio Volo fosse un bravo attore, simpaticissimo anche perchè parla col mio stesso accento e quindi ha un aria familiare, ma che scrivesse così bene proprio non lo sapevo. Vorrei tanto essere capace di chiamare per nome come lui le mie sensazioni, voi lettori casuali di questo post starete dicendo – Questa qui sta un pò esagerando. Allora leggetelo, e poi vi sfido a dirmi cosa avete provato.

Voto: 9,5

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su 21 maggio 2008 in Libri

 

Tag: ,

3 risposte a “Il giorno in più – Fabio Volo

  1. scatafascio

    21 maggio 2008 at 10:04

    Notevole. L’ho letto qualche mese fa e confermo. Probabile che sia meno obiettivo di te perchè Fabio Volo mi piace dai film alla radio passando per la scrittura, ma questo suo modo di descrivere con assoluta facilità le emozioni più forti e intense che ci possono capitare nella vita, è a dir poco impressionante. Come scrivi te, proprio quelle emozioni che almeno una volta tutti abbiamo provato lui te le butta lì, nude e crude e te le fa riprovare!!! E poi ti affezioni a Giacomo, a Silvia a Michela. Ti innamori del loro modo di pensare e di vedere la vita. Ti ci ritrovi, quasi vorresti essere come loro a volte. Insomma confermo il tuo voto.

     
  2. Disastro

    22 maggio 2008 at 14:08

    Sai cosa ti dico? Mi hai convinta! Appena ho finito di leggere il libro che mi deve prestare una mia amica (una ragazza senza “maschera”…) leggerò anche “Il giorno in più”!
    Sono proprio curiosa!

     
  3. pedro

    23 maggio 2008 at 09:12

    Fabio è un grande, anche i suoi film sono pura poesia. Guardatevi “la febbre” ad esempio.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: