RSS

La solitudine dei numeri primi – Paolo Giordano

28 Lug


Leggerlo al mare non è stato proprio il massimo, però ci sta. L’espediente che usa l’autore di non raccontare mai le vicende fino in fondo, ma di lasciarle raccontare quasi per caso a spezzoni dai protagonisti, oppure di non raccontarle proprio (come è andata a finire con Fabio quando Alice ha occluso il water con il cibo non mangiato?) è geniale per la suspance. Sembra però che lo scrittore voglia ostentare la tragicità della vita dei protagonisti ogni tanto… E’ estate cavoli!(Scherzo ;-))

Voto:8

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 luglio 2008 in Libri

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: