RSS

Aborto & Co.

26 Nov

Ragazzi, sono in Svezia e quelle poche volte che mi capita di leggere cosa accade in Italia mi si rizzano i capelli in testa. Ancora cercano di bloccare in extremis la pillola abortiva Ru486? Ma non si sono ancora stufati di andare contro alle libere scelte che le persone hanno il diritto di poter fare e di far qualcosa per evitare che tutti gli italiani emigrino all’estero????? Io come donna, voglio poter avere il DIRITTO di decidere cosa accade dentro al mio corpo, ed agire su me stessa come meglio credo. Branco di bigotti e moralisti senza cervello, tutti bravi a fare i predicatori delle cose giuste, molte volte si deve fare una scelta dolorosa ma necessaria e VOGLIO poter scegliere se farla con un farmaco o chirurgicamente. Purtroppo se la gente crede che sia un rimedio anticoncezionale, è ancora colpa vostra, gentaglia cattolica che sputa sentenze contro gli altri mentre nella sua vita magari combina delle cose terribili senza nemmeno rendersene conto perchè troppo occupata a spiare fuori dalla finestra. Voi, che ascoltate ancora chi nel 2000 e passa va contro il preservativo. Voi che preferite credere in qualcosa che vedere quello che davvero c’è. Mi fate schifo e spero di non avere mai bisogno del vostro aiuto.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su 26 novembre 2009 in Donna, Religione, Sessualità

 

Tag: , , , , , ,

5 risposte a “Aborto & Co.

  1. Jez!

    7 dicembre 2009 at 15:18

    Bhe.. Abortire è sempre omicidio, no?… Già dopo un mese di vita, infatti, al feto comincia a battere il cuore..

    A me non sembra giusto che, con chi è più debole di te, possa decidere se tenerlo in vita o ucciderlo.. Bhe, sarebbe come legalizzare gli omicidi…
    Perchè invece non ti è sufficente semplicemente non riconoscerlo..? può vivere cmq.. anke senza una madre che lo accudisce credo che possa comunque trovare la felicità di vivere…
    non trovi?

     
  2. pensieriaccatastati

    7 dicembre 2009 at 15:27

    Io non credo che la donna si possa vedere solo come un “mezzo” per portare a termine la gravidanza. La donna e il bambino nei nove mesi crescono insieme in simbiosi, e credo che ognuna debba avere il diritto di scegliere se volere fare questo percorso.

     
  3. Andenda

    20 dicembre 2009 at 16:09

    Cara “Pensieriaccatastati”,
    la riflessione che pubblichi qui si apre ad una vastità tale di considerazioni, da far venire le vertigini!
    Mi sento di dire la mia al riguardo, perchè anche a me dà molto fastidio il piglio con cui la Chiesa (e gli “zelanti” desiderosi di compiacerla) si adopera per osteggiare leggi e iniziative che difendano la libertà di scelta sull’aborto.
    E’ particolarmente nevralgica la tua ultima osservazione: la donna non è solo un “mezzo” (tra l’altro, che orrore questa definizione!) che porta al mondo un bambino; la donna è colei CONCEPISCE il bambino. Accoglie il seme che lo genererà; lo tiene in grembo per mesi: cioè, se lo porta nella carne, modifica il proprio stile di vita e le proprie abitudini, lo “sente” crescere; quando nasce, si fa carico del suo sostentamento e della sua educazione: non può fare altrimenti, perchè è legata anima e sangue a lui.
    Ora è chiaro che se la madre non si sente in grado di farsi carico di queste (somme) responsabilità, è giusto che possa rinunciare a tutto.

    Il rischio è che il figlio venga vissuto come un peso, che venga cresciuto per dovere e non per amore: di fronte a questa prospettiva, l’aborto è il male minore!!!

     
  4. Jez

    23 dicembre 2009 at 13:30

    Bhe se sai che non sei capace o non te la senti di accudire un bambino non lo concepisci neanke… siamo nel 2009 e tutti sanno quali sono i contraccettivi e come usarli…

    Cmq non perchè l’aborto è sbagliato significa che la donna viene vista con lunico scopo di procreare… non mischiamo la merda cn la marmellata…

     
  5. pensieriaccatastati

    24 dicembre 2009 at 00:45

    Con la tua prima frase intendi che tutti quelli che fanno sesso sanno perfettamente il rischio che corrono se non usano od usano in maniera sbagliata i contraccettivi. Purtroppo anche se siamo nel 2009 non è così, l’ignoranza e la disinformazione sono ancora molto più diffuse di quel che pensi. L’aborto è sbagliato secondo te, ripeto ogni donna deve essere libera di fare come crede senza che qualcuno decida cosa è giusto o sbagliato fare per lei. Secondo il tuo primo post tu dicevi che una donna può portare a termine la gravidanza senza poi riconoscerlo. Questo fa della donna solo un mezzo, poichè dopo non resterebbe nessun legame affettivo col figlio.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: