RSS

Stasi e occhi al futuro

02 Dic

Non lo chiede il tuo parere,
quando arriva, arriva lento,
passa un giorno, passa un mese,
ma poi viene il cambiamento.

Io lo spero, con la testa,
ma purtroppo questo cuore,
sembra amare il mio dolore,
e la situazion qui resta.

Non lo vuoi, eppure si,
con le unghie stai aggrappata,
senza poi saper per chi,
nel passato sei imbrigliata

Non lo so cos’è sta presa
che mi tien ancor rivolta,
verso un punto nel passato
non è ora di una svolta,
che mi prenda di sorpresa?

Non puoi esserci ogni notte,
quando poi riapro gli occhi,
ogni volta riscoprire
che non sei tu che mi tocchi,
ma la mente che fa a botte

con parole a volte rotte,
da una lacrima, una voce,
che ti mettono un pò in croce,
come le peggiori lotte.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 dicembre 2010 in Me, Poesie

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: