RSS

Archivi tag: Tristezza

Equazioni impossibili


Sapete cosa sono le equazioni impossibili? Sono quelle che affermano un fatto falso. Per esempio:

0 = numero diverso da zero

Magari questa equazione parte così:

3x – 4= 2x + x + 1

Voi vi mettete lì tranquilli a sommare, sottrarre, moltiplicare e dividere i vostri bei termini di primo grado e noti. Fin qui tutto bene, non vi fate nessuna domanda.
Questo è quando cominciate a frequentarvi con qualcuno.

Continuate e vi ritrovate con questa formula:

3x – 2x -x= 4 + 1

A questo punto, ancora siete abbastanza sereni ma c’è qualcosa, un piccolo fremito a livello del cuore, dato dal fatto che comunque un pò di esperienza nel risolvere equazioni già ce l’avete, quindi intuite che qualcosa non va proprio come dovrebbe.
Questo è quando cominciate a pensare a quella persona un pò troppo di frequente e la cosa vi lascia un pò perplessi e preoccupati.

Ecco. E’ questo il momento in cui capisci che la vita, purtroppo, non è bella come la matematica.

Perchè a questo punto per la matematica è così:

0 = 5 —> Equazione impossibile. Basta che lo scrivete e il compito lo passate. Magari a pieni voti.

La vita invece può prendere 2 strade:

1) Continui a risolvere e quando ti rendi conto che è impossibile è già troppo tardi e devi fare i conti con quella disuguaglianza, quella mancanza di bilanciamento, puoi essere o lo 0 o il 5, non importa, ma comunque non sei lo stesso numero.
Questo è soffrire per un amore sbagliato.

2) Ti fermi a 3x – 2x -x= 4 + 1
Non hai la forza, l’energia e le risorse per scoprire se è risolvibile o meno.
La lasci semplicemente lì, resti col dubbio ma quantomeno non puoi restarne delusa.
Questo è abbandonare la barca prima che affondi.

Ho abbandonato la barca

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 settembre 2012 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , , ,

Panico


Vita intossicata. Piango, è colpa mia. Come ho potuto, farmi questo, non riesco più a riprendermi, sono instabile, volo incerta descrivendo figure geometriche rettangolari come le mosche, svoltando ad angoli retti, sbattendo contro i vetri, momenti di lucidità seguiti da momenti di follia pura, voglio urlare ma nessuno risponderà alla mia richiesta di aiuto. Sono sola con me stessa e ho i piedi cementati al suolo.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 settembre 2012 in Uncategorized

 

Tag: , , ,

Sbalzi


Stabilità. Questa sconosciuta! Mi è bastato metter piede in territorio bergamasco per riaprire un pezzo di ferita. Che poi… cosa c’entra? La mia vita qui non ha nulla che me lo possa ricordare, poco niente che mi riconduca a memorie reali. Però c’è un posto che mi riconduce sempre a lui. Sta a un passo dal cervello e sembra esserne pericolosamente immune. E’ rosso e batte solo per persone sbagliate, quelle giuste no, non gli interessano. Alle elementari per alcuni iniziava per Q. 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 aprile 2012 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , , , , ,

Video

My Immortal – Evanescence


“These wounds won’t seem to heal, this pain is just to real, there’s just too much that time cannot erase.”

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 aprile 2012 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , , , , ,

Sadness


Sto male, male, male. Non so più dove sto andando e perchè, continuo a regalare pezzi di me a persone che non se lo meritano e a rifiutare persone che invece se lo meritano di più. Sono una brutta persona, egoista e cattiva e tutta questa tristezza viene da un karma che mi sta facendo pagare le colpe. Non so dove voglio stare, con chi e come. Son persa, in una nuvola di triste follia che mi fa ridere e piangere nello stesso momento, ho bisogno di qualcuno ma non so di chi. A volte penso: questo ho bisogno di dirlo a … E non mi viene in mente nessun “a” a cui possa dirlo, nessuno che mi ascolti e mi capisca. 

 
1 Commento

Pubblicato da su 10 aprile 2012 in Uncategorized

 

Tag: , , , , , , , , ,