RSS

Archivi tag: Sessualità

Aborto & Co.


Ragazzi, sono in Svezia e quelle poche volte che mi capita di leggere cosa accade in Italia mi si rizzano i capelli in testa. Ancora cercano di bloccare in extremis la pillola abortiva Ru486? Ma non si sono ancora stufati di andare contro alle libere scelte che le persone hanno il diritto di poter fare e di far qualcosa per evitare che tutti gli italiani emigrino all’estero????? Io come donna, voglio poter avere il DIRITTO di decidere cosa accade dentro al mio corpo, ed agire su me stessa come meglio credo. Branco di bigotti e moralisti senza cervello, tutti bravi a fare i predicatori delle cose giuste, molte volte si deve fare una scelta dolorosa ma necessaria e VOGLIO poter scegliere se farla con un farmaco o chirurgicamente. Purtroppo se la gente crede che sia un rimedio anticoncezionale, è ancora colpa vostra, gentaglia cattolica che sputa sentenze contro gli altri mentre nella sua vita magari combina delle cose terribili senza nemmeno rendersene conto perchè troppo occupata a spiare fuori dalla finestra. Voi, che ascoltate ancora chi nel 2000 e passa va contro il preservativo. Voi che preferite credere in qualcosa che vedere quello che davvero c’è. Mi fate schifo e spero di non avere mai bisogno del vostro aiuto.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su 26 novembre 2009 in Donna, Religione, Sessualità

 

Tag: , , , , , ,

Non è questione di giusto o sbagliato


In questi giorni mi sono accorta di quanto siamo cresciuti seguendo una strada prestabilita, come le biglie nella sabbia. La questione sulla quale sto riflettendo è l’omosessualità e quanto siamo ancora lontani dal considerarla come una cosa naturale e non sbagliata.
Perchè naturale, direte voi, la natura è fatta perchè un uomo vada con una donna per far nascere un bambino, vero?
Si, ma è la stessa natura che mi fa nascere donna e facendomi amare le donne, che mi fa nascere uomo facendomi amare gli uomini. Quindi cosa è naturale e cosa no?
Una volta si pensava fosse sbagliato che un bambino scrivesse con la sinistra, quei bastardi dei preti e delle suore per primi sottoponevano questo poveri bambini alla tortura di scrivere con la destra. Chi oggi direbbe che è sbagliato scrivere con la sinistra? Se uno nasce moro non può dirsi biondo. E’ la natura e spero che impareremo ad accettare al più presto anche i gusti sessuali e sentimentali delle persone. Se avrò dei bambini, gli dirò che per far nascere un bambino un uomo ed una donna devono unirsi, ma che ci sono uomini che voglio no bene agli uomini e donne alle donne e che questo è normale seppure in minoranza rispetto al trend generale. Dopotutto il mondo è fatto di minoranze, che senza la loro presenza causerebbero un danno all’evolversi del genere umano.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 novembre 2009 in Omosessualità

 

Tag: , , , ,

Tentazione


Non la vedi quando arriva
non la senti e già ti priva
dei pensieri tuoi più giusti
si intromette, già ti gusti
quella voglia un pò speciale
non ti lascia proprio stare,
nè di giorno nè di sera
sei agitata e un pò scocciata
ma al contempo lusingata,
uno sguardo può bastare,
un accenno, una parola,
e la mente poi ti vola
nello spazio più proibito
dove il sogno è favorito.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 novembre 2008 in Me, Poesie

 

Tag: , , , ,

Teorema dell’uomo che si morde la coda


La sessualità per la nostra donna n e uomo m è una faccenda molto complicata, e ora vedremo una delle questioni per le quali l’equilibrio di Nash è l’intersezione dei casi peggiori per entrambi.
La donna n, lo sappiamo tutti che non è santerellina come vuol far credere nè zoccola come ha paura di far credere. Vorrebbe solo di tanto in tanto godersi le sue scappatelle senza essere giudicata, per l’appunto, una zoccola. Così ogni tanto decide che in certe condizioni ambientali e con un certo tipo di fauna locale, avrebbe proprio voglia di ragionare solo con i Paesi Bassi. Non col cuore nè col cervello.
E qui subentra il Giudizio Universale. La donna che dona le sue Olande, è automaticamente equivalente alle donne nelle vetrine olandesi. Il maschietto m, si china sul maschietto p, che si china sul maschietto q: “tee (con fare brescobergamasco), ardà chela lè, lè na troia!”.
Fu così che la donna n che vorrebbe solo divertirsi una sera, la quale azione porterebbe anche a un eccellente svago per l’uomo m, si blocca davanti ai giudizi e alle malelingue che poi girerebbero sul suo conto.
Tesi: Donna n è insoddisfatta, uomo m è insoddisfatto, ma è lui che si è giocato il brutto tiro, e torna a casa con la “coda tra le gambe”.
Prendersi a badilate sulle palle darebbe lo stesso effetto.
Soluzione: caro m, dai e taci.

 
1 Commento

Pubblicato da su 16 ottobre 2008 in Donna, Riflessioni, Sessualità

 

Tag: , , , ,

Gay e chiesa


Oggi è giorno di grandi riflessioni.
Mi stavo chiedendo perchè la chiesa vede di cattivo occhio gli omosessuali. Cosa fanno di così strano?
Ok, ci sono i valori cristiani, la famiglia, il matrimonio, la procreazione…ma…se uno non è così perchè è nato così, cosa deve fare? Non essere se stesso per tutta la vita? Parlano tanto di tolleranza, amore per il prossimo, poi sono loro i primi a giudicare diversi gli altri…ma come si permettono???Sono loro i diversi che non si fanno una famiglia, non provano amore per nessuno fuorchè il loro Dio (e se poi non c’è la vita l’hanno pure buttata via), che non si sposano e non procreano. Disprezzo la chiesa e i suoi componenti con tutta me stessa, e non comprendo chi gli sta dietro, siete veramente dei pecoroni senza cervello. E non mi importa se vi offendete.

 
4 commenti

Pubblicato da su 14 ottobre 2008 in Omosessualità, Religione, Riflessioni

 

Tag: , , , , ,

Aperture e chiusure: la botte piena e la moglie ubriaca


L’altro giorno stavo parlando con la Stefy, diciamo la mia più cara amica nonostante l’inizio dell’università ci abbia fatto intraprendere strade diverse, con la quale riesco sempre a parlare più o meno di tutto grazie alla confidenza che solo 10 anni di crescita insieme ti possono regalare.
Stavamo discutendo di come, nonostante l’ostentazione del sesso nella vita di tutti i giorni ci porti a pensare che siamo disinibiti in questo senso, per gli italiani questo argomento e tutti quelli correlati, siano ancora un tabù non facile da superare. Lei è stata in erasmus in Irlanda, e mi raccontava di come là l’aborto sia illegale. Nonostante questo (e nonostante il fatto che Tra Gennaio 1980 e Dicembre 1999, almeno 85.559 donne irlandesi hanno abortito in Gran Breatagna, notizia che testimonia di come sarebbe meglio regolamentare e rivedere questa decisone) al suo arrivo al Trinity College a Dublino, si è trovata di fronte all’associazione gay lesbiche. Si, in mezzo all’associazione del teatro,dello sport, etc… c’era anche il banchetto di questa associazione. Lei stupita piacevolmente da questo genere di iniziativa si è avvicinata e ha scoperto che c’è da ben 30 anni! In più le hanno regalato una quantità industriale di preservativi! (Tutto questo nella cattolicissima Irlanda “sebbene l’omosessualità non sia reato solo dal 1993, grazie all’intervento della Corte di Giustizia Europea”)
Quindi ricapitolando: in Irlanda non si può abortire, però il governo fa tagli sui preservativi per facilitarne la diffusione e li distribuisce perfino nelle università permettendo a queste di avere associazioni anche per Gay e lesbiche. Questa si che è a mio parere una buona soluzione: l’aborto è proibito perchè ragazzi, dovete usare il preservativo, fate sesso sicuro e non avrete bisogno di questa terribile soluzione estrema! In Italia invece abbiamo un Papa che non accetta ancora l’uso del preservativo, è vero l’aborto è legale ma condannato: giustamente mi vien quasi da dire, perchè uccidere una vita quando grazie alla contraccezione questa pratica potrebbe essere evitata? Nella farmacia del mio piccolo paese, i preservativi non sono esposti!Cioè se tu volessi comprarli dovresti avvicinarti quatta quatta alla farmacista e con voce imbarazzata e colpevole di chissà quali perversione dovresti chiederle: “Mi dà un pacchetto di profilattici per favore?”. Questa è l’Italia, vogliono la botte piena e la moglie ubriaca. Niente contaccezione e dito puntato all’aborto.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 agosto 2008 in Riflessioni

 

Tag: , , ,

Il sesso è peccato?



Perchè il sesso prematrimoniale è considerato peccato?Perchè è un argomento tabù? Perchè tutta questa demonizzazione nei secoli di un gesto così semplice e naturale? La vera perversione del sesso è considerarlo una cosa peccaminosa… Se non avessimo tutte queste barriere “cultu-religiose” i problemi che poi davvero si creano come conseguenza a questa visione (violenze, ossessioni,…) forse non ci sarebbero… Organizzazioni che sponsorizzano la castità… A che scopo? Sarebbe come dire ho la bocca ma non mangio… Non capisco. W la mente libera da ogni religione. W la vita. Sulla terra.

 
6 commenti

Pubblicato da su 5 agosto 2008 in Riflessioni

 

Tag: ,